M.E.R.L.O.T

BIOGRAFIA

Cantautore classe 1998, M.e.r.l.o.t cresce a Grassano in Basilicata. Nel 2017 si trasferisce a Bologna per proseguire gli studi e inizia a muovere i primi passi nella musica passando dalle sonorità acustiche a quelle elettroniche con l’aiuto del suo primo produttore Eyem. Nonostante all’inizio avesse un budget limitato, riesce a produrre i primi pezzi e con il suo singolo d’esordio Ventitrè raggiunge in poco tempo quasi sei milioni di stream consacrandosi come rivelazione Spotify a fine 2019 (il singolo ad oggi ha oltre dieci milioni di stream). Si convince così a seguire definitivamente il suo talento. Nel 2020 debutta in Virgin Records con il brano Sparami nel Petto, che raggiunge oltre 2 milione e mezzo di stream su Spotify. Nel 2020 è selezionato dalla Commissione Artistica delle Nuove Proposte guidata da Amadeus per la finale di Sanremo Giovani con il brano Sette Volte.

In primavera pubblica l’inedito Denti, un brano che, come tipico di Manuel, nasce in camera, chitarra e voce. Il singolo governato dalla malinconia si snoda sul tema del ricordo. Denti è il racconto di una storia d'amore ormai terminata accompagnato dal contrasto tra il dolore per la fine della relazione e il sorriso nostalgico che prende spazio ripensando alle forti emozioni provate. Il brano è prodotto da Alex D'Errico, che crea una produzione essenziale ma immediata capace di rispecchiare alla perfezione l'universo musicale di M.e.r.l.o.t.

Nell’estate 2021 M.e.r.l.o.t presenta i suoi brani live in un tour di dieci date lungo tutto la penisola ed ottiene riscontri positivi dal pubblico e dagli addetti ai lavori.

Ad ottobre 2021 è il momento del brano Alieni il cui video è basato su una semplice metafora dove la torcia (che è un ragazzo) e la chiave (una ragazza) sono alla ricerca di un mondo dove non esistono problemi e dove tutto è semplice, anche la loro relazione.

A gennaio 2022 lancia in anteprima su TikTok il brano Ma dai, una ballad romantica chitarra e voce che ottiene oltre duecentomila stream in un mese su Spotify. «Ma dai è quella canzone che dovreste dedicare a voi stessi» - dice M.e.r.l.o.t - «è la forza di reagire e andare avanti con leggerezza. Io immagino una figura con una valigia che guarda la strada davanti a sé e accenna un sorriso pur avendo sulle spalle una montagna di problemi».

All’inizio di aprile M.e.r.l.o.t collabora con svegliaginevra per il brano (tuttoqua) e alla fine del mese pubblica Tacco 9, singolo in cui emerge il lato più elettronico del progetto e che anticipa l’uscita dell’album di esordio prevista per l’autunno.