Gente: il debut album "Eravamo Io" è un mix tra soul, urban e rap!

Esce il 9 dicembre per INRI e Fonoprint Studio, Eravamo io, il debut album di GENTE, anticipato dai singoli Scatola, Spariremo, Sahara e Goodbye feat Parix Hilton e Sahara. Eravamo io è un album generazionale, in cui GENTE racconta il senso di spaesamento, l’incertezza del futuro, l’incapacità alla comunicazione nonostante un iperconnessione. La ricerca di se stesso si traduce, inevitabilmente, nella ricerca collettiva, in cui ogni individuo forma il puzzle perfetto, pellicola umana di una generazione. Undici tracce tra soul, urban e rap. Un manifesto street pop, un mush up di generi in cui la mancanza di impronta definita diventa caratteristica originale. GENTE racconta tutto il disagio di una generazione senza punti di riferimento, ma lo fa facendoli ballare. L’album giusto per questi tempi sbagliati. 

 “Gente porta in musica un perfetto biglietto di presentazione: un sound perfettamente orecchiabile ma impossibile da incasellare all’interno di generi e definizione, per un prodotto che ha tutte le carte in regola per diventare il nome di cui presto parleranno tutti.”

Rolling Stone

 

“Gente sperimenta, rifiuta i confini delle etichettature e miscela testi istintivamente rap a basi incisive e mai scontate.”

WU MAGAZINE

 

“Uno stile ironico e sottile, ma soprattutto sintetico, quello con cui Gente racconta e si fa spazio nella scena indipendente contemporanea, da cui si distingue per tematiche e sonorità - grazie anche a testi che giocano spaziando tra riferimenti culturali e urban.”

Offline Magazine 


Scatola 

Singolo che anticipa l’album. Punti di domanda sui beat di Gente, incertezza sul futuro, spaesamento, sono i sentimenti al centro di questo pezzo in cui GENTE mette a fuoco la sua produzione.

Live

Spogliarsi di ogni paura, vestirsi di errori, riempire i vuoti. Un inno alla libertà e al desiderio di vivere davvero offline, lasciando perdere i filtri da social network che altro non sono che maschere dietro cui ci nascondiamo. 

Spariremo

Il titolo evoca una serie di significati che normalmente sono associati a sentimenti percepiti come negativi nell’immaginario collettivo, che invece vengono ribaltati totalmente in questo pezzo che racconta di come a volte perdersi del tutto e quindi scomparire, ci permetta di dare forma a qualcosa di nuovo, più a fuoco, migliore. 

Le sonorità elettroniche che la collaborazione di Maiole ha portato all’interno del progetto, accompagnano i versi di GENTE fino ad amplificarli. 

Più di ciò che do

Essere se stessi, in un mondo in cui si viene costantemente giudicati, diventa un peso che ci fa correre lenti. Guardare l’ostacolo ed essere in grado di superarlo, è un manifesto a continuare a lottare sempre, anche in questi tempi sbagliati. 

Ahia

Vivere il presente, cercando di farlo con meno ansie possibili. Perdonarsi l’errore, ammettere l’inciampo. In un mondo che ci vuole infallibili, accettare che si può sbagliare senza viverne l’angoscia. 

Sahara

Di noi che ne sarà? È il mantra su cui si avvolge il pezzo, che si riallaccia perfettamente con il concept di tutto l’album in cui il senso di spaesamento e l’incertezza sul futuro dettato le barre e le frasi su cui ballare. 

Like mike

La mancanza di certezze, il dubbio su quali siano le scelte giuste, sono loop nella testa di un’intera generazione che spesso scarica la propria insoddisfazione nei rapporti umani, logorando anche quelli. 

Memory 

Una ballad rap, l’unico pezzo veramente romantico dell’album in cui GENTE racconta di come certi incontri e certe persone ci restano dentro anche quando smettiamo di ricordarne i contorni e i lineamenti, come delle tracce o delle scie umane che non sbiadiscono. 

Clic

In un mondo in cui tutto è a portata di click, farsi fotografare diventa quasi un modo per frammentarsi, come se ad ogni scatto si perdesse la propria identità per vestire i panni di quello che piace, che funziona. 

Goodbye

Secondo singolo estratto che vede la collaborazione di Parix Hitoln che ha sia prodotto il pezzo che collaborato alla scrittura.
La traccia è un invito a viversi il momento con positività, dicendo appunto goodbye agli umori negativi e abbracciando le good vibes.

Eravamo io

La traccia manifesto in cui GENTE racconta la scelta del suo nome, il suo percorso artistico dove vuole arrivare con la sua musica. 

Scusa se

La verità è qualcosa che spaventa sempre, e quasi mai la diciamo fino in fondo, ma alla fine il senso di colpa per la mancata sincerità diventa più grande di quello che non riusciamo a dire.